Visitate Gorizia: Grazie, Valentina!

settembre 19, 2017 Written by Daniela - Nessun commento

Visitate Gorizia! E’ sicuramente ciò che moltissimi auspicano (me compresa, naturalmente) a pochi giorni dall’inaugurazione della grande kermesse gastronomica “Gusti di Frontiera“: un’impennata di flusso turistico proveniente da tutta la nostra regione, da molte città italiane e specialmente da oltre confine.

E cade dunque a fagiolo, per chi volesse approfondire a 360 gradi ciò che Gorizia offre – anche quando non è arricchita da “Gusti”-, l’uscita della Guida “Gorizia e Collio” di Valentina Bassanese per Odòs, casa editrice diretta da Marco Vertovec. La Guida fa parte della Collana Incentro (Elena Commessatti, scrittrice e giornalista ne è la Direttrice editoriale) che nasce dall’amore per la “Grande Bellezza” che è l’Italia tutta e, cito:” regala un piccolo/dettagliato/libero/anarchico contributo al sogno. E al particolare da vivere e ricordare“.

Non sono riuscita a partecipare all’incontro e presentazione della Guida e me ne dispiaccio moltissimo. Il lavoro di selezione e recupero dei capi per la nuova stagione in questo periodo mi assorbe completamente.

Gorizia e Collio. Una GuidaL’ho acquistata ieri (in vendita da Ubik) per cui logicamente non l’ho letta tutta, ancora. Mi sono soffermata però su vari capitoli ed è bello proprio perchè la si può continuare a scoprire a pizzichi e bocconi: lasciarla in borsa e ripescarla in treno; lasciarla sul comodino e riprenderla la sera; lasciarla in cucina e sfogliarla aspettando che sia pronto il caffè.

TOP5 Le migliori panchine di Gorizia

Mi piace un sacco perchè:
01) si percepisce già dalle prime pagine che è scritta con il cuore, quasi fosse un romanzo di viaggio alla Goethe e con gli occhi curiosi, limpidi e bramosi di conoscenza, quelli di Valentina Bassanese che, cito: ” nei suoi 5 anni nel capoluogo isontino come studentessa del corso di laurea in Scienze Internazionali e Diplomatiche, ha girato largamente la provincia goriziana vivendo in prima persona la dissoluzione del confine orientale”. Valentina è una globe trotter: ha vissuto in Cina, Mauritania, Niger e Spagna ed ha collaborato con Slow Food per addentrarsi in percorsi virtuosi per il palato.

02) è utilissima e pratica: le classifiche TOP5 ti aiutano a scegliere itinerari molto diversi fra loro secondo criteri divertenti e inusuali. C’è ad esempio la classifica de: “Le migliori panchine di Gorizia. Ovvero come riflettere sull’infinito guardando Gorizia e i goriziani”.O la classifica de: “Le più belle ville di Corso Italia. Ovvero come immergersi nella vita della ricca borghesia goriziana di fine Ottocento”. Come Villa Ritter de Zahony (Ora Casa di Riposo Villa San Giusto) che Padre Zaccaria Castelletti trasformò in Ospedale -dove per altro io nacqui 46 anni fa.

03) mi rsolve il problema del regalo di Natale alle amiche che vivono lontano. E’ un bel regalo per tutti coloro che vogliono scoprire la nostra città ma è anche un bel regalo ai goriziani stessi che (come me) ignorano moltissime delle peculiarità e degli approfondimenti storici e artistici che Valentina ci racconta.

TOP5 People

04) perchè amo il vino e c’è una bellissima sezione: In viaggio incentro al Collio/Brda con la TOP5 delle vedute più affascinati da Russiz Superiore, dal Quarin, dall’Abbazia di Rosazzo, dalla Chiesa di San Leonardo e dal Sabotino.

05) perchè amo (anche) l’arte figurativa e c’è la TOP5 dei più grandi pittori goriziani di tutti i tempi.

E dulcis in fundo perchè c’è anche Sellingmylife nello spazio dedicato a “Vestiti e Accessori”. E ne sono commossa e grata.
Insomma, comprate questa magnifica Guida.

Grazie Valentina!